Panelle siciliane

Buone e amate da tutti, le panelle siciliane sono un vero must per ogni siciliano ma anche i turisti le adorano. Ecco la ricetta per prepararle alla perfezione, anche con il Bimby
PreparazioneCotturaDifficoltà
60 minuti50 minutiMedia

Poche cose sono migliori di pane e panelle! Le panelle siciliane, infatti, sono delle panelle di ceci che vengono fritte in olio molto caldo e poi mangiate con del pane, che può essere rotondo o delle mafalde, insieme a del succo di limone. A volte, insieme alla panelle nei panini vengono aggiunte anche le crocchè, altro cibo tipico dello street food siciliano.

La panella è abbastanza semplice da preparare, servono pochi ingredienti ma bisogna presta attenzione alla cottura del composto a base di farina di ceci ed alla formazione stessa delle panelle, che anticamente avveniva utilizzando dei piatti bagnati con acqua fredda o delle tavolette di legno, mentre noi vedremo insieme una tecnica più semplice per preparare delle ottime panelle palermitane buone proprio come quelle che si acquistano nelle friggitorie!

Otterrete, infatti, con questa ricetta panelle davvero strepitose. Scopriamo come!

Ingredienti per circa 30 panelle

  • 500 g di farina di ceci
  • 1,5 l di acqua
  • 2 cucchiaini di sale
  • q.b. di pepe
  • q.b. di prezzemolo
  • q.b. di semi di finocchio
panelle-palermitane

Come preparare le panelle siciliane

1. La prima cosa da fare quando decidete di preparare le panelle siciliane è versare in una pentola ben capiente l’acqua.

2. Aggiungete quindi la farina di ceci, che dovrete setacciare con un colino a maglie strette o con un setaccio. In questo modo, infatti, eviterete dei grumi.

3. Mentre versate la farina iniziate a mescolare con una frusta. Continuate in questo modo fino a quando avrete setacciato e quindi aggiunto tutta la farina di ceci. Solo in questo modo potrete essere sicuri di non avere dei grumi. Tutto questo dovrà avvenire a fiamma spenta.

4. Ottenuto un composto ben liscio non vi resta che aggiungere sale e pepe.

preparazione-del-composto
Preparazione del composto

5. Potete ora spostarvi sui fuochi. Dovrete mescolare il composto costantemente, senza fermarvi mai per evitare che si attacchi sul fondo e che si formino dei grumi.

6. Dopo una decina di minuti di cottura a fiamma bassissima, il composto inizierà a prendere consistenza ed a diventare più denso. A questo punto, quindi, iniziate ad utilizzare un cucchiaio di legno, meglio ancora se dalla punta piatta che vi permetterà di raschiare bene il fondo.

7. Dovrete continuare a mescolare sempre più energicamente via via che il composto diventa più compatto.

8. Quando il composto inizierà ad essere denso, a sfiatare ed a staccarsi dalle pareti potete aggiungere velocemente il prezzemolo tritato ed i semi di finocchio nella quantità che più preferite. Fate questa operazione fuori dalla fiamma per evitare che nel frattempo il composto si attacchi sul fondo. Mescolate per incorporare questi ingredienti.

cottura-del-composto
Cottura del composto

9. Potete ora spostarvi nuovamente sul fuoco e continuare a mescolare, sempre a fiamma bassissima. In tutto la cottura del composto non deve durare meno di 30-35 minuti. Rimanete sul fuoco fino a quando riuscite a resistere (eh si questa operazione richiederà un po’ di fatica e di energia), sempre mescolando energicamente sia sul fondo che sui bordi.

10. Il composto delle panelle a questo punto è pronto per cui potrete versarlo all’interno di uno stampo per plumcake che avrete foderato con della carta forno, che dovrà fuoriuscire un po’ dai lati. Questa operazione deve essere molto veloce. Il composto, infatti, appena inizia un po’ a freddare prende subito consistenza e diventa compatto per cui non vi sarà più possibile gestirlo.

.

11. Versate, quindi, velocemente nello stampo e livellate con un coltello. Ripiegate le due estremità di carta forno che fuoriescono dallo stampo così da coprire completamente il composto e tenete a temperatura ambiente per circa 4-5 ore così che abbia il tempo di freddarsi del tutto e di compattarsi.

12. Terminato il tempo di riposo potrete estrarre il composto dallo stampo capovolgendolo su un tagliere di legno.

composto cotto
Composto cotto

13. Non vi resterà, quindi, che realizzare delle fette utilizzando un coltello leggermente bagnato con dell’acqua fredda. Decidete che spessore dare alle vostre panelle.

14. Realizzate, quindi, tutte le panelle e disponetele su un tagliere o un vassoio così da procedere alla frittura.

15. Fate, quindi, scaldare abbondante olio di semi fino ad arrivare ad una temperatura di 190°C. Il composto è già cotto per cui la cottura sarà veloce e servirà a farle dorare in superficie. Quando l’olio sarà caldo potrete aggiungere le panelle e farle dorare.

16. Una volta cotte potrete passarle su un foglio di carta assorbente così da eliminare l’olio in eccesso.

Le panelle andranno, quindi, accompagnate con del pane e del succo di limone. Saranno davvero irresistibili!

formazione-e-cottura-delle-panelle
Formazione e cottura delle panelle

Panelle Bimby

Per preparare le panelle Bimby dovete aggiungere acqua, farina di caeci setacciata, sale e pepe all’interno del boccale e quindi fare cuocere per 40 minuti a 90°C Celocità 3. Dopo qualche minuto portate la velocità a 4.

Qualche minuto prima della fine del tempo indicato aggiungete dal foro del boccale anche il prezzemolo tritato e i semi di finocchio.

Quando il composto sarà pornto versatelo subito nello stampo, velocemente, oppure su una tavola di legno. Fate freddare e quindi formate le panelle.

Panelle palermitane al forno

Le panelle palermitane si possono cuocere anche al forno per chi ne avesse voglia. Dopo aver formato le panelle le dovete ungere con un po’ di olio e cuocere a 200°C per circa 10 minuti. Giratele a metà cottura per farle dorare in modo uniforme. Le panelle al forno saranno comunque ottime.

∽  I CONSIGLI DI FLO ∽

La cottura del composto è di fondamentale importanza per la buona riuscita delle panelle. Se il composto, infatti, non è ben asciutto e denso le panelle rimarranno cremose e si sfalderanno in cottura.

Potete anche decidere di preparare una quantità maggiore di toast rispetto a quelli che intendete consumare e congelarli subito dopo la panatura. In questo modo li avrete sempre a disposizione quando deciderete di consumarli. Vi basterà tenerli a temperatura ambiente per circa 2-3 ore e poi cuocerli in padella o in forno.

I toast di patate si conservano per al massimo 2-3 giorni in frigorifero chiusi in un contenitore ermetico oppure coperti con pellicola trasparente. In freezer, invece, si conservano per diverse settimane.

ricetta-panelle-siciliane