LE MIE RACCOLTE →
Pandoro facile con gocce di cioccolato

Pandoro facile con gocce di cioccolato

Il pandoro facile con gocce di cioccolato è soffice, profumato e così goloso che tutti ne andranno matti, anche i più piccoli. Ecco la ricetta e la variante Bimby
Play Video
PREPARAZIONE
COTTURA
DIFFICOLTA’
60 minuti
60 minuti
Media

Il pandoro ad impasto unico è stata per me una vera rivelazione! Finalmente fare un buon pandoro fatto in casa non era più inarrivabile e con un procedimento lunghissimo. Il pandoro facile con gocce di cioccolato è altrettanto semplice ma ancora più goloso.

I bambini soprattutto, infatti, adorano il pandoro con gocce di cioccolato e quindi per accontentare i miei bambini o deciso di preparare questa versione davvero super golosa del classico pandoro.

Il procedimento rimane semplice ma il risultato è a dir poco spettacolare.

Vediamo, quindi, insieme come preparare questo dolce ed altri consigli utili.

Ingredienti per il lievitino

  • 100 ml di latte
  • 70 g di farina Manitoba
  • 12 g di lievito di birra fresco
  • 12 g di zucchero

Ingredienti per l’impasto (stampo da 800 g)

  • lievitino
  • 220 g di farina Manitoba
  • 210 g di farina 0
  • 150 g di zucchero
  • 50 ml di acqua
  • 2 uova (100 g)
  • 3 tuorli (55 g)
  • 150 g di burro
  • 5 g di sale
  • 4 cucchiaini di pasta di arance
  • 2 cucchiaini di estratto di vaniglia
  • 100 g di gocce di cioccolato

Ingredienti per spolverizzare

  • q.b. di zucchero a velo
pandoro con gocce di cioccolato

Come fare il pandoro facile con gocce di cioccolato

1. Per preparare il pandoro facile con gocce di cioccolato bisogna partire dalla realizzazione del lievitino.Come prima cosa tenete a temperatura ambiente tutti gli ingredienti. Iniziate sciogliendo il lievito fresco nel latte ormai a temperatura ambiente.

2. Sciolto il lievito potete aggiungere lo zucchero semolato e continuare a lavorare con la frusta così da farlo sciogliere.

3. E’ il momento di aggiungere la farina Manitoba, che andrà versata poco per volta, sempre continuando a lavorare con le fruste.

4. Potrete fermarvi quando avrete ottenuto una pastella ben liscia e senza grumi. A quel punto coprite con pellicola e mettete a lievitare in forno spento ma con luce accesa per un’ora.

preparazione del lievitino
Preparazione del lievitino

5. – 6. Quando il lievitino sarà pronto ed avrà raddoppiato il suo volume potete spostarvi in planetaria e quindi iniziare a lavorare gli ingredienti. Versate all’interno del boccale la farina Manitoba e la farina 0 e successivamente il lievitino, ormai ben raddoppiato.

7. Aggiungete ora le uova. Serviranno 2 uova intere e 3 tuorli, tutti a temperatura ambiente.

8. Come ultimo ingrediente in questa prima fase aggiungete l’acqua e quindi azionate la planetaria alla velocità più bassa.

preparazione dell'impasto in plenetaria
Preparazione dell’impasto in planetaria

9. Dovrete far lavorare i primi ingredienti per circa 10-15 minuti così che piano piano l’impasto inizia ad incordarsi. E’ il momento, quindi, di aggiungere lo zucchero. Lo aggiungerete poco per volta, facendo sempre lavorare la planetaria. Anche in questo caso dovrete far lavorare per 10-15 minuti.

10. In questo lasso di tempo vedrete l’impasto cambiare consistenza diventando prima di morbido e poi piano piano vedrete riprendere nuovamente consistenza. Di tanto in tanto fermate la planetaria e con una spatola radunate l’impasto sul fondo così che il gancio riesca meglio ad incordarlo. Lavorate sempre alla velocità 1, massimo alla 2.

11. Quando avrete aggiunto tutto lo zucchero e l’impasto si sarà incordato nuovamente potete aggiungere il burro, che avrete tenuto a temperatura ambiente per almeno un’ora così che sia ben lavorabile. In questo modo l’impasto lo assorbirà più facilmente. Aggiungete il burro un tocchetto alla volta. Per aggiungere tutto il burro serviranno circa 10-15 minuti.

12. E’ il momento di aggiungere il sale e far continuare la lavorazione per un altro minuto.

zucchero e burro
Zucchero e burro

13. Adesso potete aggiungere gli aromi. Iniziate aggiungendo la pasta di arance nella quantità che più preferite. In alternativa potete aggiungere la scorza di un’arancia e di un limone bio.

14. Continuate aggiungendo due cucchiaini di estratto di vaniglia. Se non avete questo ingrediente potete sostituirlo con due bustine di vanillina.

15. E’ arrivato il momento di aggiungere le gocce di cioccolato fondente. Vi consiglio di tenerle in frigorifero per un paio d’ore così che siano ben fredde e non si sciolgano durante la lavorazione. Versate tutte le gocce fate lavorare la planetaria ancora per un paio di minuti così che l’impasto le inglobi alla perfezione.

16. A questo punto il vostro impasto è pronto per cui non resta che fermare la planetaria e togliere l’impasto dal gancio. Come noterete è ben elastico, morbido ma non appiccicoso.

aromi e gocce di cioccolato
Aromi e gocce di cioccolato

17. Disponete l’impasto sul piano di lavoro precedentemente imburrato e fate almeno 5-6 pieghe. In questo modo donerete forza all’impasto e lo renderete più alveolato a cottura ultimata.

18. Ultimate le pieghe pirlate l’impasto e quindi spostatelo all’interno di un contenitore precedentemente imburrato.

19. Coprite con un coperchio e quindi fate lievitare per tutta la notte a temperatura ambiente. La lievitazione deve durare circa 12 ore.

20. Il giorno successivo potete dedicarvi allo stampo. In questo caso le dosi sono per uno stampo da 800 g. Utilizzando un pennello imburrate l’interno del vostro stampo così da estrarlo poi a fine cottura senza intoppi.

prima lievitazione dell'impasto
Prima lievitazione dell’impasto

21. La lievitazione è terminata per cui riprendiamo il contenitore e capovolgiamolo sul piano di lavoro imburrato. Se necessario attendete qualche secondo così che l’impasto si stacchi da solo. Delicatamente alzate il contenitore e fate staccare l’impasto anche dalle pareti.

22. E’ il momento di fare le altre pieghe. In questa fase fate altre 2-3 pieghe. Trattate l’impasto con delicatezza per non sgonfiarlo.

23. Terminate le pieghe pirlate l’impasto così da renderlo ben sferico.

24. Non ci resta, quindi, che capovolgere l’impasto e quindi inserirlo all’interno dello stampo così da procedere alla seconda lievitazione. Coprite lo stampo con pellicola trasparente e quindi fate lievitare in forno spento ma con luce accesa per circa 3 ore o comunque fino a quando l’impasto avrà raggiunto il bordo dello stampo.

Pieghe e seconda lievitazione
Pieghe e seconda lievitazione

25. Quando l’impasto sarà ben lievitato ed avrà raggiunto il bordo dello stampo potete rimuovere la pellicola. E’ pronto da infornare.

26. Fate cuocere nel livello più basso del forno preriscaldato statico a 180°C per 10 minuti. Proseguirete la cottura a 160°C per altri 50 minuti.

27. Se la superficie del pandoro si scurisce troppo velocemente coprite con un foglio di carta alluminio. In questo modo non si scurirà ulteriormente e il pandoro proseguirà la sua cottura in modo omogeneo.

28. fate la prova stuzzicadenti prima di sfornare il pandoro. Quando lo stuzzicadenti uscirà ben asciutto potete sfornare, coprire con un panno e lasciare freddare completamente. Solo a quel punto potete capovolgere lo stampo su un piatto da portata e rimuovere delicatamente lo stampo.

cottura del pandoro
Cottura del pandoro

Non resta ora che spolverizzare con zucchero a velo e portare a tavola per consumarlo.

Pandoro facile con gocce di cioccolato Bimby

Se volete preparare questo pandoro con gocce di cioccolato Bimby con il Bimby dovete dapprima aggiungere all’interno del boccale gli ingredienti del lievito e facciamo lavorare per 1 minuti a velocità 3. Mettiamo a lievitare per un’ora sempre all’interno del boccale.

Passata un’ora aggiungiamo la farina, le uova intere ed i tuorli e l’acqua e facciamo lavorare per 2 minuti a velocità 4. E’ il momento di aggiungere lo zucchero, lavorando per altri 2 minuti a velocità 3. Aggiungete anche il burro, poco per volta, mentre il Bimby continua a lavorare a velocità 3. Per ultimi aggiungete sale, aromi e gocce di cioccolato e fate lavorare per altri 30 secondi.

Procedete, quindi, alla prima lievitazione nel contenitore imburrato e continuate, quindi, il giorno successivo come illustrato prima.

pandoro facile ad impasto unico con gocce di cioccolato

I consigli di Flo

E’ importante lavorare l’impasto per 10-15 minuti dopo ogni inserimento e se è il caso aiutarci con una spatola per far incordare l’impasto. In questo modo sarà non soltanto più elastico ma sarà più semplice poter fare le pieghe.

Lavorate sempre l’impasto alla velocità più bassa della planetaria (1-2) perchè l’impasto non deve surriscaldarsi, altrimenti finirebbe per ammorbidirsi troppo e perdere la sua elasticità. Non abbiate, quindi, fretta di aggiungere gli altri ingredienti ma date il tempo alla maglia glutinica di formarsi.

La planetaria è lo strumento ideale per questo tipo di preparazione ma se non l’avete non disperate, potete usare uno sbattitore con gancio ad elica.

Il pandoro facile con gocce di cioccolato si conserva fino ad una settimana chiuso in un sacchetto per alimenti.

pandoro con gocce di cioccolato
ULTIME RICETTE
SEGUIMI SU