LE MIE RACCOLTE →
Arancinette palermitane

Arancinette palermitane

Le arancinette palermitane sono delle arancinette da buffet golosissime. Solitamente si trovano nella versione al burro o alla carne. Sono così golose che una tira l'altra. Ecco la ricetta
Play Video
PREPARAZIONE
COTTURA
DIFFICOLTA’
35 minuti
25 minuti
Media

Le arancinette palermitane sono delle piccole arancine da buffet, che solitamente vengono servite come antipasto o per arricchire un buffet di antipasti.

Si possono trovare nella versione al burro o alla carne si rifanno alle classiche arancine al burro o alla carne tanto famose. In questo caso, però, il condimento non viene inserito come ripieno ma viene mischiato direttamente al riso.

Sono davvero golosissime e così buone che una tira l’altra! Scopriamo, quindi, insieme come preparare le arancinette da buffet.

Ingredienti

  • 500 g di riso Roma
  • 1 l di acqua
  • 85 g di burro
  • 1 dado vegetale
  • 1 bustina di zafferano
  • q.b. di sale

Ingredienti per la versione al burro

  • 150 ml di besciamella
  • 100 g di prosciutto cotto
  • 150 g di mozzarella per pizza
  • 40 g di parmigiano reggiano

Ingredienti per la versione alla carne

  • 400 g di ragù di carne

Ingredienti per la pastella

  • 400 ml di acqua
  • 200 g di farina 00

Ingredienti per la panatura

  • q.b. di pangrattato
arancinette palermitane

Come fare le arancinette palermitane

1. Per preparare le arancinette palermitane da buffet la prima cosa da fare è partire dalla cottura del riso. All’interno di una pentola ben capiente mettiamo l’acqua ed aggiungiamo un dado vegetale.

2. – 3. Aggiungiamo, quindi, il burro, il sale e successivamente anche una bustina di zafferano. Farete andare a fiamma media fino a quando il burro si sarà completamente sciolto e l’acqua sarà arrivata al bollore.

4. Potete ora versare il riso e quindi mescolare. Attendete, quindi, che il composto riprenda il bollore ed a questo punto potete mescolare nuovamente. Mescolerete solo di tanto in tanto e continuerete in questo fino a quando il liquido di cottura si sarà completamente assorbito. A quel punto spegnete la fiamma.

cottura del riso
Cottura del riso

5. Il riso è quindi pronto per cui andrà diviso in due metà. Una metà andrà versata su un vassoio o un piatto, livellato con un cucchiaio di legno e quindi lasciato a freddare completamente.

6. Alla metà di riso rimasta aggiungerete il ragù di carne precedentemente preparato e mescolate con un cucchiaio di legno così da ottenere un composto omogeneo.

7. Il riso è quindi pronto per cui potete versarlo anche in questo caso su un vassoio o su un piatto e livellarlo con un cucchiaio.

8. Lo lascerete freddare completamente a temperatura ambiente, così come avete fatto con la prima metà di riso.

arancinette alla carne
Arancinette alla carne

Arancinette al burro e arancinette alla carne

9. Quando il riso non condito sarà completamente freddo potrete riprenderlo ed aggiungervi il prosciutto cotto ridotto in piccole listarelle, la mozzarella ridotta in piccoli cubetti e il formaggio grattugiato.

10. Amalgamate tutti gli ingredienti sgranando bene il riso. Questo passaggio è molto importante perchè tutti gli ingredienti dovranno amalgamarsi bene.

11. Potete ora procedere alla formazione delle arancinette al burro. Bagnatevi le mani con dell’acqua e prendete una manciata di riso condito. Dovrete compattarlo dando una forma allungata. Le arancinette al burro, infatti, sono caratterizzate da una forma allungata che le distingue così da quelle alla carne.

12. Riprendete ora il riso con il ragù, anche questo ormai freddo. Sempre bagnandovi le mani, prelevate una manciata di riso e compattatela tra le mani dando una forma sferica, tipica appunto delle arancinette alla carne. Continuerete così fino a quando avrete formato tutti le arancinette possibili.

formazione delle arancinette
Formazione delle arancinette

13. adesso siamo pronti per preparare la lega che ci servirà come base della nostra panatura. All’interno di una ciotola aggiungete l’acqua e versate la farina poco per volta.

14. Utilizzando una frusta andate incorporando la farina così che non si formino dei grumi. Dovrete, infatti, ottenere una pastella ben liscia.

15. A questo punto tutto è pronto per passare alla panatura. Ogni arancinetta, infatti andrà passata dapprima nella lega. fate colare bene la lega per avere una panatura ben omogenea e non troppo spessa.

16. Potete ora passarle nel pangrattato, cercando di cospargere bene tutta la superficie. Anche questo passaggio è fondamentale.

panatura

17. Dovrete fare la stessa cosa anche con le arancinette alla carne. Dapprima le passate nella pastella, sempre facendola colare accuratamente.

18. Successivamente potete passarle nel pangrattato, compattando bene la panatura.

19. Non resta che friggere in olio di semi ad una temperatura di 170-180°C. Dovrete farle friggere per alcuni minuti ì, fino a quando la panatura sarà ben dorata. A quel punto potete scolarle.

20. Passatele su un foglio di carta assorbente così da eliminare l’olio in eccesso. Servitele ben calde o tiepide per apprezzarle al meglio.

frittura
Frittura

Arancinette al forno

Se lo preferite, potete cuocere le vostre arancinette siciliane anche al forno. Dovrete sempre procedere alla formazione della panatura con lega e pangrattato e successivamente disporre su una teglia antiaderente o foderata con carta forno.

Ungerete con un filo d’olio e quindi cuocete in forno a 200°C per circa 15-20 minuti o fino a doratura.

arancinette siciliane

I consigli di Flo

E’ importante far freddare completamente il riso prima di aggiungere il ripieno.

Il riso migliore per questo tipo di preparazione è il Roma o in sostituzione potete usare anche del ribe. Questo vi consente di avere del riso che si compatta e non si disgrega quando formate le vostre arancinette.

Le arancinette palermitane si conservano per al massimo 2 giorni in frigorifero in un contenitore ermetico. Dovrete scaldarle in forno per qualche minuto prima di servirle nuovamente.

arancinette siciliane
ULTIME RICETTE
SEGUIMI SU