Olive schiacciate in salamoia alla siciliana

Le olive schiacciate in salamoia alla siciliana sono una vera tradizione per me. Per questo quando inizia la raccolta delle olive le preparo. Scopriamo insieme come farle e come conservarle
PreparazioneCotturaDifficoltà
40 minuti0 minutiBassa

Ogni anno per me preparare le olive schiacciate in salamoia è un vero e proprio rito! Io adoro le olive e in particolare le olive verdi schiacciate sono tra le mie preferite. Quando inizia la stagione della raccolta delle olive, quindi, inizio subito a prepararle con il metodo alla siciliana, quello che uso da sempre!

Le olive verdi, infatti, vengono dapprima schiacciate e poi poste in salamoia così da poter perdere il loro tipico sapore amaro. A quel punto si aromatizzano ed infine si condiscono, dando vita a quelle che dalle mie parti vengono chiamate olive cunzate!

Scopriamo, quindi, insieme come procedere passo passo secondo la ricetta originale siciliana.

Ingredienti

  • 1 kg di olive verdi
  • 1 l di acqua (per ogni salamoia)
  • 100 g di sale (per ogni salamoia)
  • q.b. di rosmarino
  • q.b. di alloro
  • 2 spicchi d’aglio

Come fare le olive schiacciate in salamoia

1. La prima cosa da fare per preparare le olive schiacciate alla siciliana in salamoia è partire dalle olive verdi, quelle appena raccolte, che dovrete lavare sotto acqua fredda corrente e privare di residui di terra o parti legnose. Ogni oliva andrà schiacciata sul piano di lavoro cos’ da aprirla leggermente.

olive schiacciate
Olive schiacciate

2. Le olive schiacciate andranno riposte all’interno di un contenitore con chiusura ermetica. E’ importante in questa fase non schiacciare troppo le olive per non rompere il nocciolo all’interno.

olive verdi schiacciate nel barattolo
Olive verdi schiacciate nel barattolo

3. Schiacciate tutte le olive potete passare alla preparazione della salamoia. All’interno di un recipiente versate un litro di acqua e scioglieteci 100 g di sale. La quantità di acqua da utilizzare cambia in base alla quantità di olive realizzate ed alla grandezza del recipiente usato. Tenete, però, questa proporzione per la preparazione della salamoia, anche se in maggiori quantità.

preparazione della salamoia
Preparazione della salamoia

4. La salamoia andrà, quindi, versata all’interno del barattolo così da coprire completamente le olive verdi schiacciate. Potete ora chiudere il barattolo e riporre in dispensa, lontano da fonti di luce e di calore. Passate 24 ore dovrete sciacquare le olive, creare una nuova salamoia e far riposare per altre 24 ore. Dovrete ripetere questa operazione per 5-7 giorni o fino a quando, assaggiando le vostre olive queste saranno amare o dolci al punto giusto. A quel punto potrete procedere con la conservazione definitiva.

salamoia nelle olive schiacciate
Salamoia nelle olive schiacciate

Salamoia per la lunga conservazione

olive schiacciate lunga conservazione

5. Quando le vostre olive saranno del gusto che più preferite non vi resta che realizzare una nuova salamoia. In questo caso, però, l’acqua andrà portata ad ebollizione, dovrete sciogliere l’acqua e far freddare completamente.

Acqua e sale
Acqua e sale per la salamoia definitiva

6. Mentre la salamoia fredda completamente potete sciacquare le olive sotto acqua fredda corrente e riporle nuovamente nel barattolo. Aggiungete ora gli aromi che preferite. Io ho usato dei rametti di rosmarino, delle foglie di alloro e due spicchi d’aglio. In alternativa potete usare dei peperoncini, dell’origano o dei semi di finocchio.

aromi vari
Aromi vari

7. La salamoia a questo punto è ben fredda per cui potete versarla nel barattolo e ricoprire bene le olive. Mescolate quindi con un cucchiaio ed a questo punto le vostre schiacciate a lunga conservazione sono pronte. Potete riporle in dispensa fino all’uso. Dal momento che avete aggiunto degli aromi è bene far riposare per altri 3-4 giorni prima di condirle e consumarle.

salamoia nelle olive
Salamoia nelle olive

Olive schiacciate sott’olio

Per una conservazione ancora più lunga rispetto a quella in salamoia potete realizzare delle olive schiacciate sott olio.

In questo caso dovrete sempre seguire tutto il procedimento dei risciacqui e quando le olive sono pronte andranno messe in barattoli sterilizzati e riempiti con dell’olio. anche in questo caso potete aromatizzare l’olio con aromi a vostra scelta.

Olive schiacciate alla calabrese

Le olive schiacciate alla calabrese saranno particolarmente apprezzati dagli amanti del piccante. In questo caso, infatti, sia che conserviate le olive in salamoia o sott’olio aggiungete dei peperoncini nella quantità che preferite. Anche quando le condite per consumarle aggiungete del peperoncino in pezzi. Saranno una vera bomba!

∽  I CONSIGLI DI FLO ∽

I giorni di risciacquo variano a seconda dei vostri gusti ma anche della grandezza delle vostre olive. Dovrete regolarvi, quindi, in base ai vostri gusti. Assaggiate già dopo 3-4 giorni le vostre olive e se sono di vostro gradimento procedete con la salamoia definitiva oppure continuate i risciacqui.

Le olive schiacciate in salamoia si conservano per un paio di mesi in dispensa. Una volta condite si conserveranno in frigorifero per almeno una settimana.