LE MIE RACCOLTE →
Carciofi alla villanella

Carciofi alla villanella

I carciofi alla villanella sono un contorno semplice e gustoso, facilissimo da preparare. Ecco la ricetta e la variante con patate
carciofi alla villanella
PREPARAZIONE
COTTURA
DIFFICOLTA’
15 minuti
15 minuti
Bassa

Tra le ricette siciliane che preparo i carciofi alla villanella occupano un posto d’onore in inverno.

I cacocciuli a viddanedda, come vengono chiamati in dialetto siciliano, sono facili da preparare, gustosi e pronti in pochi minuti. Si possono accompagnare con delle patate o mangiare semplicemente così accompagnando dei secondi di carne.

Nella loro semplicità sono davvero eccezionali. Scopriamo, quindi, insieme come prepararli passo dopo passo.

Ingredienti

  • 6 carciofi
  • 3 spicchi d’aglio
  • q.b. un mazzetto di prezzemolo
  • q.b. 2 filetti di acciughe
  • q.b. sale
  • q.b. pepe
  • q.b. olio extravergine d’oliva
  • q.b. di acqua
carciofi alla villanella

Come fare i carciofi alla villanella

1. Per preparare i carciofi alla villanella dovete partire dai carciofi, che dovranno essere ben ripuliti e preparati prima di passare alla farcitura. Innanzitutto eliminate le foglie più esterne, che sono anche le più dure. Continuate fino a quando le foglie si inizieranno a staccare con facilità.

2. Il gambo lo lascerete lungo eliminando solo l’estremità. Dovrete, quindi, ripulirlo con il coltello.

3. Tagliate a metà le foglie rimanenti in maniera tale da eliminare le spine alle estremità.

4. Fatto questo non resta che svuotare il cuore del carciofo così da eliminare il fieno e le foglie interne più piccole che contengono anch’esse delle spine, che sarebbe spiacevole ritrovare quando consumate il carciofi.

come pulire i carciofi

5. Una volta ben ripuliti i carciofi andranno immersi in una soluzione di acqua e succo di limone. In questo modo non si ossideranno ma rimarranno ben bianchi.

6. Iniziate ora a prendere il battuto che servirà per condire i carciofi. Partite tritando, anche grossolanamente, due filetti di acciughe e tre spicchi d’aglio. Successivamente dedicatevi al prezzemolo. Dapprima eliminate i gambi e poi tritate le foglie.

7. Unite ora insieme questi tre ingredienti e continuate a tritare al coltello fino a quando avrete ottenuto un battuto ben fine. Versatelo quindi all’interno di una ciotolina.

8. Potete ora aggiungere anche sale e pepe, nelle quantità che più preferite.

preparazione del condimento
Preparazione del condimento

9. Riprendete ora i carciofi, eliminate l’acqua in cui li avete tenuti in ammollo, sbatteteli sul piano di lavoro e iniziate a condirli. Inserite un po’ di condimento al centro e successivamente anche tra le varie foglie in maniera da spargere il condimento un po’ ovunque.

10. Una volta conditi, i carciofi andranno capovolti e inseriti in una casseruola su cui avrete aggiunto olio extravergine d’oliva fino a coprire tutto il fondo. Continuate in questo modo con tutti i carciofi.

11. Aggiungete ora dell’acqua fino a coprire metà delle foglie. Coprite con un coperchio e fate cuocere a fiamma media fino a quando i carciofi saranno morbidi.

12. Vi accorgerete che i carciofi sono pronti quando inserirete il coltello nel gambo senza incontrare difficoltà. Serviteli, quindi, ben caldi a tavola.

Cottura dei carciofi
Cottura dei carciofi alla villanella

Carciofi alla villanella in pezzi

Potete decidere di fare i carciofi alla villanella interi, come ho fatto io, oppure potete ridurre i carciofi in quarti, aggiungerli in pentola con degli spicchi d’aglio e i filetti di acciughe. Coprite con acqua e fate cuocere.

Negli ultimi minuti di cottura aggiungete ora il prezzemolo tritato e fate andare sempre a fiamma media.

Carciofi alla villanella con patate

I carciofi alla villanella con patate sono un piatto ancora più completo.

Vi basterà aggiungere dei cubetti di patate, non troppo grandi, tra i carciofi e proseguire sempre con la cottura con il coperchio. Il risultato sarà comunque ottimo.

Floriana-chi-sono
I CONSIGLI DI FLO

Per una nota piccante più spiccata potete utilizzare del peperoncino al posto del pepe nero.

Al battuto potete aggiungere altre spezie a vostra scelta.

I tempi di cottura possono variare in base alla grandezza dei carciofi ma anche a quanto sono teneri. regolatevi sempre facendo la prova del coltello.

I carciofi alla villanella si conservano per al massimo 2-3 giorni in frigorifero. Teneteli a temperatura ambiente per mezz’ora prima di servirli oppure scaldateli ripassandoli in pentola.

carciofi alla villanella
ULTIME RICETTE
SEGUIMI SU